Indietro

Palazzo Tarascone

 
 
L'edificio dei primi anni del Settecento di notevole interesse per il suo impianto planimetrico di forma ottagonale è sorto dall'ampliamento e dalla trasformazione di una precedente e più modesta costruzione.Opera del Sanfelice, Palazzo Tarascone si svolge su tre livelli (piano terra e due soprastanti ed è articolato intorno a due cortili con un corpo di fabbrica che si prolunga verso l'interno fronteggiando via Cuparella. Di scarso interesse può essere considerato il prospetto sul corso Resina, mentre si segnala la ricchezza di ornamenti che coronano le facciate prospicienti l'antico giardino: la superficie delle pareti dell'ottagono è quasi totalmente occupata dalla decorazione che circondano i vani delle aperture, sulle quali timpani curvi si alternano a timpani triangolari.Sulle lesene angolari, che evidenziano gli spigoli dell'ottagono, grossi mascheroni assolvono funzioni di capitelli con gocciolatoi. Lo stato di conservazione di tale edificio può considerarsi pessimo, non solo per le sopraelevazioni tardo settecentesche e le manomissioni anche recenti che lo hanno trasformato, ma anche per lo stato di abbandono e per la cattiva manutenzione dell'immobile.