Indietro

SS. Rosario

SS. Rosario

La costruzione dell'edificio, iniziata verso la fine del 1949, fu portata a termine nel settembre del 1957 e benedetta nel novembre di quell'anno dal card. Mimmi. Inizialmente era, esclusivamente, sede dell'Arconfraternita del SS. Rosario. Le confraternite erano associazioni laicali, nate, con scopi puramente assistenziali, in seguito alla vittoria dei cristiani contro la flotta turca nelle acque di Lepanto, il 7 ottobre 1571. Quella di Ercolano è una delle prime in Italia in onore della Madonna del Rosario.
La costruzione, a cavallo tra gli anni trenta e quaranta di nuove strade, tra le quali via IV Novembre (1934) e il corso Italia (1948), portò ad un notevole sviluppo urbanistico di tutta l'area. Al punto che si fece sempre più pressante l'esigenza di erigere una nuova parrocchia per quella zona. A tal proposito gli amministratori dell'Arciconfraternita misero a disposizione la loro chiesa, che divenne, quindi, parrocchia nel 1963.
La chiesa fu attrezzata di banchi, confessionili, un artistico battistero. Successivamente, l'edificio fu restaurato e rinnovato nel presbiterio. Il primitivo altare fece posto al nuovo altare Mensa (lasciando il trono con la statua della Madonna) e vennero costruiti la sacrestia, gli uffici parrocchiali, le aule per le attività catechistiche e un bel campanile con l'orologio.