Indietro

Firmato il Patto per le aree degradate, dal Governo i fondi per piazza Pugliano

Sono state stipulate lo scorso 13 novembre a Palazzo della Loggia di Brescia le Convenzioni del Piano Nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tra i Comuni beneficiari delle risorse previste dal Patto figura anche Ercolano, rappresentata a Brescia dal sindaco Ciro Buonajuto. La Città degli Scavi ha ottenuto un finanziamento di un milione di euro per la riqualificazione di Piazza Pugliano. Grazie a questo finanziamento si interverrà nell'area di Piazza Pugliano con la risistemazione delle aree verdi e la ristrutturazione dei locali di proprietà comunale al confine con il Parco della Reggia di Portici. Non si tratta, tuttavia, dell'unico intervento previsto a breve nell'area: con i fondi assegnati dal Comitato interministeriale per la programmazione economica, infatti, sarà completata la riqualificazione di via Pugliano, mentre con fondi comunali sarà realizzata la passeggiata archeologica in via Cortili e Via Mare. Già in corso, invece, sono i lavori per la sistemazione di un'area giochi e un campetto polivalente nella Villa comunale di Piazza Pugliano. 
 
«L'obiettivo finale di questi interventi è riuscire finalmente ad unire il cuore della città con il Parco archeologico partendo da Piazza Pugliano fino alla promenade di via Cortili e via Mare – dice il sindaco Ciro Buonajuto -. In quella zona della città che ha duramente sofferto la presenza della camorra ed in cui sono ancora evidenti situazioni di degrado, occorre un particolare impegno per intervenire sul tessuto sociale e restituire pienamente l'area al commercio che in passato ne ha fatto uno dei Mercati più conosciuti al mondo».