E’ di un 40enne denunciato perché in possesso di sostanze stupefacenti, oltre 60 veicoli controllati e 5mila euro di contravvenzioni elevate il bilancio dei controlli di routine effettuati dagli agenti della Polizia Locale di Ercolano lungo la strada di accesso al Vesuvio.l

Nella mattinata di mercoledì i caschi bianchi, agli ordini del comandante Nicola Vanacore, sono stati impegnati nella periodica operazione di repressione ad ogni forma di illegalità e controllo dell’area antistante l’ingresso al Parco Nazionale del Vesuvio. Nello specifico sono state ispezionate tutte le attività commerciali del piazzale di quota 1.000 dove gli agenti hanno provveduto a multare due commercianti per occupazione di suolo pubblico difforme all’autorizzazione in loro possesso, inoltre sono stati controllati oltre 60 veicoli privati, taxi, NCC e bus turistici. Oltre 5mila euro di verbali elevati per violazione al codice della strada.

Denunciato anche un 40enne di Torre del Greco in possesso di hashish: l’uomo ha cercato di allontanarsi frettolosamente, richiamando l’attenzione degli agenti di Polizia Locale che l’hanno fermato identificato e all’atto della perquisizione hanno rinvenuto la sostanza stupefacente che è stata poi sequestrata.

“Il Vesuvio è patrimonio di tutti e da tutti va preservato, difeso e tutelato. Come Comune di Ercolano proviamo a fare la nostra parte tutti i giorni. I controlli effettuati dagli agenti della Polizia Locale proseguiranno anche nei prossimi giorni. La promozione e la valorizzazione del nostro territorio passa anche attraverso il rispetto delle regole. Tanti turisti scelgono il Vesuvio come meta, è compito di tutti noi, nell’ambito delle proprie competenze, lavorare per rendere accogliente e sicura l’area” – spiegano in una nota il sindaco Ciro Buonajuto, e il vicesindaco con delega al Vesuvio, Luigi Luciani