Indietro

Ottimo riscontro per la 43esima edizione della "Madonnina del Vervece"

Domenica 10 settembre, alle 11, a causa delle condizione meteo marine non promettenti, la manifestazione organizzata dal comune di Massa Lubrense per celebrare la 43esima edizione della Madonnina del Vervece, si è svolta sulla banchina del porticciolo della Marina della Lobra, che è andato via via popolandosi di autorità e cittadini. Alle 11, Don Antonio Astarita, ha celebrato la Santa Messa alla presenza di tantissime autorità e rappresentanze. La città di Ercolano, gemellata con il santuario subacqueo del Vervece sin dal 1990, è stata rappresentata dall'Assessore al turismo Ivana Di Stasio accompagnata da un gruppo della Protezione Civile e il Gonfalone della Città. Presenti anche i comandanti della Capitaneria di Porto, dei Carabinieri, della Finanza, con il nucleo subacqueo, dei Vigili del Fuoco e di numerose rappresentanze subacquee specializzate della Campania.

Durante la funzione religiosa è stata letta la preghiera della Madonnina del Vervece, sono poi seguite le note del Silenzio fuori ordinanza da parte del M° Marco Celentano e dell'Ave Maria cantata dal soprano Annamaria D'Esposito. Al termine della funzione religiosa, con l'ausilio di una motovedetta e il Nucleo Subacqueo della Guardia di Finanza, l'organizzazione e le autorità partecipanti hanno raggiunto lo Scoglio per sistemare ai piedi della Madonnina, a 30 metri di profondità, una corona di alloro.

Soddisfazione, per l'ottima riuscita della manifestazione è stata espressa dall'Assessore Di Stasio. "E' sempre bello - ha affermato - prendere parte a manifestazioni culturali di respiro nazionale e internazionale, uno spirito che ci fa crescere e ci migliora nelle dottrine del buon vivere e del buon operare".