Indietro

Nelle Scuderie Reali in mostra le opere di Luca De Martino

Col patrocinio dell'Amministrazione cittadina, venerdì 10 marzo alle ore 18.30, presso Le Scuderie di Villa Favorita, si inaugura la mostra di Luca De Martino "Nato al Sud". Evento curato da Amedeo Gabucci e la presentazione critica del Direttore artistico delle Scuderie Giovanni Cardone. L'esposizione si potrà visitare fino a martedì 28 marzo 2017 con orario 10:00-13:00 e 16:00-20:00.

Luca De Martino - spiega Giovanni Cardone - è artista che da anni racconta il Sud o meglio i Sud, questo lo si evidenzia dalle sue opere e in particolar modo quando narra dello scontro dei tori oppure dei leoni,  che vive anche nell'uomo e nell'io più profondo dell'artista.   In anni di sempre più rutilante trasformazione, sotto tutti i profili, da quello sociale e politico a quello scientifico e tecnologico, l'arte più che mai si deve interrogare su se stessa: sul proprio ruolo, sulla propria funzione, ma anche e soprattutto sul proprio linguaggio. Poiché è proprio attraverso  le sue forme, la sua estetica, la sua sintassi, i suoi stili e stilemi, che l'arte può entrare, più o meno, in rapporto con la realtà circostante, con la storia, con la vita degli uomini che la fanno e che ne fruiscono. Un rapporto che può essere ambivalente: un viaggio di andata e ritorno. Nel corso degli ultimi 150 anni in particolar modo in Italia e nel meridione sono successe cose che la storia non ha voluto o potuto raccontare. Certamente il Sud è fonte di cultura  dove tutte le popolazioni del mondo si sono abbeverati al calice di una tradizione e di un arte antica e millenaria". 

"Luca De Martino, artista che da anni racconta il Sud o meglio i Sud, lo si evidenzia dalle sue opere e in particolar modo quando narra dello scontro dei tori oppure dei leoni, che vive anche nell'uomo e nell'io più profondo dell'artista. In anni di sempre più rutilante trasformazione, sotto tutti i profili, da quello sociale e politico a quello scientifico e tecnologico, l'arte più che mai si deve interrogare su se stessa: sul proprio ruolo, sulla propria funzione, ma anche e soprattutto sul proprio linguaggio. Poiché è proprio attraverso  le sue forme, la sua estetica, la sua sintassi, i suoi stili e stilemi, che l'arte può entrare, più o meno, in rapporto con la realtà circostante, con la storia, con la vita degli uomini che la fanno e che ne fruiscono. Un rapporto che può essere ambivalente: un viaggio di andata e ritorno. - See more at: http://www.lostrillone.tv/nati-al-sud-la-mostra-di-luca-de-martino-a-ercolano/12473.html#sthash.C9jaLRyl.dpuf
"Luca De Martino, artista che da anni racconta il Sud o meglio i Sud, lo si evidenzia dalle sue opere e in particolar modo quando narra dello scontro dei tori oppure dei leoni, che vive anche nell'uomo e nell'io più profondo dell'artista. In anni di sempre più rutilante trasformazione, sotto tutti i profili, da quello sociale e politico a quello scientifico e tecnologico, l'arte più che mai si deve interrogare su se stessa: sul proprio ruolo, sulla propria funzione, ma anche e soprattutto sul proprio linguaggio. Poiché è proprio attraverso  le sue forme, la sua estetica, la sua sintassi, i suoi stili e stilemi, che l'arte può entrare, più o meno, in rapporto con la realtà circostante, con la storia, con la vita degli uomini che la fanno e che ne fruiscono. Un rapporto che può essere ambivalente: un viaggio di andata e ritorno. - See more at: http://www.lostrillone.tv/nati-al-sud-la-mostra-di-luca-de-martino-a-ercolano/12473.html#sthash.C9jaLRyl.dpuf