Indietro

Al SS. Redentore la "Luce di Betlemme"

 Luce della Pace

Nella Chiesa della Natività a Betlemme vi è una lampada ad olio che arde perennemente da moltissimi secoli, alimentata dall'olio donato a turno da tutte le Nazioni cristiane della Terra.
Così come avviene in Austria, anche in Italia, a partire dal 1996, la Luce della Pace peregrina per molte città, utilizzando il mezzo ferroviario per una staffetta di stazione in stazione. La Luce in quell'anno toccò oltre 100.000 persone, 5000 scout, 48 città e paesi.
La Luce della Pace non ha solo un significato religioso, ma traduce in sé molti valori civili, etici, morali accettati anche da chi non pensa di condividere una fede. La luce della Pace va diffusa a più gente possibile: ricchi e poveri, colti e ignoranti, bianchi e neri, religiosi ed atei. La Pace è patrimonio di tutti e la Luce deve andare a tutti specialmente nei luoghi di sofferenza, ai gruppi di emarginati, a coloro che non vedono speranza e futuro nelle vita.
E’ questa anche l’occasione per compiere buone azioni: fare compagnia a chi è solo, visitare gli ammalati, dar da mangiare a chi ha fame, perché solo così si è Costruttori di Pace. La parola “pace” ci richiama alla mente immagini di serenità, di tranquillità, di quiete, al contrario, la pace richiede impegno e tenacia. Quale migliore occasione ci offre la “Luce di Betlemme” per farci costruttori di pace?
Accogliamo pertanto coloro che vorranno partecipare a questo importante evento, anche se non cristiani, purché condividano i valori di Pace e Fratellanza che la Luce della Pace porta con sé. Ancora una volta noi scout M.A.S.C.I. e A.G.E.S.C.I. Ercolano 1 nella giornata di sabato 15 Dicembre 2012, accoglieremo alla Stazione Centrale di Napoli la lampada e la porteremo nella parrocchia del SS. Redentore di Via Doglie. Qui i parroci don Raffaele e don Giovanni alle ore 18,00 celebreranno la S. Messa a tema e subito dopo ci sarà l’accoglienza solenne della Luce e quelli che vorranno accenderanno un cero come segno tangibile di Pace.
Lunedi 17 dicembre, la Luce sarà portata all’ospedale “Don Bosco” di Napoli.