Indietro

Tassa rifiuti, nel 2018 tagli per abitazioni e commercianti

Approvata nel Consiglio comunale di ieri la Delibera n. 92/18 con cui la Giunta Municipale di Ercolano ha stabilito il nuovo Piano tariffario della Tari. Grazie al contenimento dei costi del servizio, alla riduzione del numero di evasori e all'incremento della quota differenziata dei rifiuti conferiti, è stato possibile ridurre la Tassa sui Rifiuti per tutte le tipologie di utenza. In particolare, per le utenze domestiche la riduzione sarà compresa tra il 10,4% al 16,5%. Tassa ridotta anche per i titolari di utenze non domestiche. In questo caso, le riduzioni si attestano tra il 12,4% ed il 28,3% per la maggioranza delle attività commerciali presenti sul territorio.  Le nuove tariffe hanno efficacia dal 1 gennaio 2018.
 
«Si tratta di un risultato straordinario: dopo che per decenni era sempre stata aumentata, siamo riusciti per la prima volta a ridurre la Tassa sui Rifiuti a Ercolano. È stato possibile ottenere questo risultato contenendo i costi del servizio, ma soprattutto grazie ad una migliore raccolta differenziata che ha determinato un risparmio nei costi per il conferimento a discarica dei rifiuti», così il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.
 
«Ora il nostro obiettivo – aggiunge il sindaco - è lavorare duro per migliorare la pulizia della città. Rispetto ai mesi scorsi, il servizio è nettamente migliorato ma permangono delle criticità sulle quali stiamo intervenendo. Dopo l'introduzione di maggiori controlli con l'installazione di nuove telecamere e l'introduzione delle Guardie Ambientali, abbiamo avviato una campagna informativa che coinvolgerà tutte le scuole cittadine per la sensibilizzazione al rispetto dell'Ambiente e della corretta raccolta differenziata. Per avere una città pulita occorre la collaborazione di tutti e crediamo che i più giovani possano essere lo strumento migliore per veicolare nelle famiglie le regole per il corretto smaltimento dei rifiuti».